Mar. Mar 2nd, 2021

Il Molise Verde… e inquinato

Guglionesi, discarica abusiva

Ebbene sì… purtroppo dobbiamo dire che anche il Molise, come tutte le altre regioni d’Italia, è diventata una terra dove c’è molto inquinamento. La causa di tutto è dovuta a noi, come molisani e come esseri umani abitanti del pianeta.

In alcune zone l’inquinamento sta raggiungendo un livello veramente allarmante. In Molise i controlli sono difficili da effettuare e molto spesso si devono all’azione dei cittadini che, denunciando comportamenti anomali, hanno contribuito alla scoperta di molte discariche illegali, soprattutto nelle campagne più isolate.

Ma difendere il nostro pianeta è un nostro preciso compito! Se vediamo comportamenti sospetti dobbiamo allertare le autorità che hanno il dovere di vigilare e intervenire a difesa della salute dei cittadini e dell’ambiente.

Sicuramente l’inquinamento è in gran parte causato  dagli scarichi tossici delle fabbriche, ma parte del problema è invece dovuto a noi privati cittadini, che troppo spesso gettiamo plastica e altri materiali inquinanti nell’ambiente.

Occorre dunque non solo sensibilizzare le autorità competenti alla tutela e alla salvaguardia ambientale con precise leggi che regolino le emissioni tossiche, ma anche educare i cittadini al rispetto e alla valorizzazione del proprio territorio, promuovendo la cittadinanza attiva dalla Scuola alla famiglia.

Oggi si registra nella nostra regione un significativo aumento delle morti causate dal cancro,  ed è impossibile che questa patologia non sia legata all’inquinamento dell’acqua, dell’aria e del suolo, alle piogge acide dovute alla contaminazione delle falde acquifere oppure all’uso dei pesticidi sulle piante o sulle verdure.

A riguardo è molto interessante l’articolo de La Stampa sul “Molise Oscuro” che denuncia le discariche abusive che si estendono da Guglionesi a Cercemaggiore, da Venafro a Montagano, contrada di Fragnete, IS.

 

La situazione è quindi allarmante, anche nella nostra bella e verde regione. Non è più possibile lasciare che le cose accadano nell’assoluta noncuranza.

Bisogna agire, e fare presto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *